Siti amici

 ilDeposito.org – canti di protesta politica e sociale (archivio di testi, accordi e musica). Brillantemente gestito da Sergio e Roberta, oltre ad essere una fonte preziosissima di testi, accordi e musica, da qualche anno è diventato anche un’occasione per raduni di appassionati di canto sociale. 

 

L’Istituto Ernesto De Martino, «per la conoscenza critica e la presenza alternativa del mondo popolare e proletario», è stato fondato a Milano nel 1966 da Gianni Bosio e Alberto Mario Cirese. L’Istituto ha raccolto materiali di carattere musicale (canti popolari e sociali, danze, riti, rappresentazioni popolari), testimonianze sui momenti più significativi della storia del movimento operaio, biografie di militanti, registrazioni di manifestazioni sindacali e politiche.

 

La Genia, "l'intellettuale contadino" fondamentale per la fondazione della Lega di Cultura di Piadena e per la sua attività.

La Lega di Cultura di Piadena, con sede in Drizzona (Cremona), frazione di Pontirolo, ha il fine di svolgere attività di ricerca, di raccolta, di elaborazione e di discussione dei materiali culturali delle classi lavoratrici e di curarne la diffusione, sia mediante pubblicazione, sia mediante incontri, dibattiti, convegni ed ogni altra forma di comunicazione orale di massa – come ad esempio la bellissima festa che si tiene da una decina d’anni alla fine di marzo.

 

Neoki Film - Associazione Culturale per il Documentario.

Neoki Film è un’associazione culturale il cui scopo è quello di diffondere a tutti i livelli la conoscenza e la passione per il documentario, un mezzo espressivo che sempre più si impone come strumento di analisi necessario per comprendere l¹evoluzione sociale e culturale del nostro paese e del nostro tempo. Promuove e realizza progetti audiovisivi al fine di diffondere e ampliare la conoscenza di realtà socio/culturali e storiche legate al territorio e per l’organizzazione di manifestazioni ed eventi culturali atti a promuovere la diffusione della cultura cinematografica e documentaristica.

 

Il Teatro Rossi Aperto costituisce un prezioso esempio di volontà di conservare la memoria e allo stesso tempo di non rassegnarsi all’idea che un bene comune prezioso sia abbandonato: grazie a questa volontà e all’impegno è stato restituito alla cittadinanza uno spazio bellissimo, aperto a compagnie, gruppi e singoli artisti “per incontrare e favorire i percorsi di elaborazione e produzione artistica attivi sul territorio”.

 

Il Circolo Gianni Bosio (presente a Roma dal’inizio degli anni ’70) svolge attività di ricerca, organizzazione e intervento culturale attraverso ricerche sul campo, pubblicazioni, spettacoli, dischi, convegni, attività didattiche. Fondamentale lo studio delle fonti orali della memoria storica, soprattutto di soggetti non egemoni (il mondo operaio e rurale, le donne, il mondo giovanile, l’immigrazione).  Il Circolo ha la più grande raccolta di materiali sonori musicali e storici di Roma e del Lazio.