“Io c’ho perduto una persona cara” – Vicopisano, sabato 8 agosto

“Io c’ho perduto una persona cara” è il titolo dello spettacolo che il coro CONTROcanto Pisano proporrà sabato 8 agosto, a Vicopisano, nell’ambito della commemorazione dei caduti nella miniera di Marcinelle.
La frase fa parte del canto di emigrazione “Maremma Amara” nel quale si descrive la sofferenza di coloro che furono costretti a trasferirsi per lavoro in quella zona inospitale e malarica della Toscana.
L’otto agosto 1956 circa quattrocento persone persero “una persona cara” in fondo alla miniera di Bois di Cazier. Erano i figli, le mogli dei 262 minatori. Essi avevano abbandonato le loro famiglie in cerca di pane, così come avevano fatto i lavoratori della Maremma“.

Il Presidente della Sezione ANPI di Cascina (che è tra i patrocinatori dell’evento) Franco Tagliaboschi descrive così, molto efficacemente, lo spettacolo a cui vi invitiamo a partecipare.

Vi aspettiamo sabato sera a Vicopisano per cantare di nuovo finalmente  insieme (nel rispetto delle precauzioni antiCovid), per non dimenticare quando i migranti eravamo noi.

I commenti sono chiusi.